Nel desiderio di organizzare e rendere fruibili le conoscenze, le esperienze e i contatti di cui ho fatto tesoro negli anni, ho ideato un percorso simbolico di strumenti che ritengo efficaci per fare anima.

IL NOME
Ho chiamato questo percorso “Attraversare i reticoli di corrispondenze” secondo l’idea per cui ogni cosa terrena ha la propria corrispondenza in cielo e viceversa.
L’espressione riprende il “Come in alto, così in basso” degli alchimisti, o il “Come in cielo, così in terra” dei Cristiani, ed è a sua volta ripresa da Charles Baudelaire, Rainer Maria Rilke e, più recentemente, Paolo Mottana.

COSA È
Questo percorso si snoda attraverso quattro tappe del fare anima con l’intento di riconnettere rispettivamente:
• il singolo al proprio centro individuale (La vita ben temperata)
• l’individuo alla vita dell’anima e al suo destino o “linea di servizio” (Il giardino dell’anima)
• il leader, consapevole della propria “linea di servizio”, al gruppo, la comunità e l’organizzazione in cui opera (Orchestre ben temperate)
• l’organizzazione, consapevole della propria “anima di gruppo”, all’anima del mondo (Il giardino del mondo).

A CHI È RIVOLTO
Questo percorso è rivolto a:
• individui che desiderano un aiuto esterno per affrontare momenti critici o restituire un senso profondo alla loro vita;
• leader o potenziali leader che cercano motivazioni e strumenti per affrontare sfide importanti o dare un senso nuovo alle proprie azioni;
• organizzazioni stimolate a cambiare cultura e discutere il proprio posto nel mondo il loro raggio d’azione, trovare un nuovo senso alle loro azioni

COME PERCORRERLO
Ho deciso di chiamarlo percorso ispirandomi ai grandi cammini spirituali: proprio per questo può essere percorso in totale libertà e non per forza in un ordine prestabilito.
Può essere anche solo sfiorato, per curiosità, per vedere se ne vale la pena, per capire se funziona, per provare una cosa che attrae, anche una tappa o una micro tappa soltanto.
Non ci sono abbonamenti, fee d’entrata o d’uscita, non è una raccolta punti, né una scuola che ti permette di conseguire un titolo o di scalare una classifica.
Al contrario, trattandosi di anima, si tratta di scendere e andare in profondità:
LE PROFONDITÀ DELL’ANIMA SONO INFINITE
(Eraclito)

Si tratta di strumenti che esistono e sono là, come le tappe del cammino.
Alcune sono a disposizione, facili da raggiungere, altre richiedono uno sforzo in più, spaziale, temporale o economico.
Non c’è dubbio però che anche l’esperienza sarà più feconda e l’insegnamento più profondo.

Leave a Reply